Lostudioesse


Principi Cardine del Metodo Pilates

1. Concentrazione – È necessaria nella esecuzione di qualsiasi movimento per coinvolgere attivamente ogni parte del corpo, migliorare la propriocezione, affinare la tecnica  e aumentare la consapevolezza della postura mantenuta durante l’esecuzione dell’esercizio stesso.

2.  Controllo – J.H. Pilates chiama originariamente Contrology il suo metodo, per l’importanza che il controllo motorio ha su ogni articolazione coinvolta in un determinato movimento e su quelle  che intervengono nella stabilizzazione e nel controllo posturale.

3. Baricentro – si definisce powerhouse l’area compresa tra la parte finale della cassa toracica e il bacino, una sorta di corsetto a sostegno della colonna vertebrale. Una delle sfide più importanti per chi inizia a praticare il metodo Pilates è quella di coinvolgere attivamente la powerhouse, migliorando la stabilità, la forza e il controllo motorio, diminuendo il rischio di infortuni e riducendo dolori lombari e dorsali. Il baricentro rappresenta il giusto equilibrio delle forze,  la sua stabilizzazione induce un ottimale dispendio energetico e struttura una  corretta postura.

4. Fluidità del movimento – la fluidità dei movimenti deriva dalla forza del baricentro. Armonia, grazia e fluidità, insieme al controllo e alla giusta velocità, sono gli obiettivi che si raggiungono e contemporaneamente i requisiti  per eseguire gli esercizi in sicurezza.

5. Precisione – è conseguente al  controllo e determina il bilanciamento del tono muscolare,  favorendo l’economia del movimento sia durante l’esercizio sia nello svolgimento delle attività quotidiane.

6. Respirazione – Fluida e completa, e’ coordinata e funzionale al corretto svolgimento di ogni singolo esercizio.